ANCHE IL TRIBUNALE DI ROMA OPTA PER L’AFFIDO PARITETICO DEI MINORI

Anche il Tribunale di Roma si uniforma al diffuso orientamento giurisprudenziale già sposato da diversi Tribunali italiani che punta a rimuovere la prassi del “collocamento prevalente” dei figli minori presso la madre e ad affermare il principio di perfetta bi-genitorialità nel regime di affido. Al contempo, il Tribunale capitolino si esprime a favore del principio del “mantenimento diretto” […]

40 ANNI DALLA MORTE DI MORO. Un colpo di Stato che assoggettò per sempre la Repubblica Italiana.

40 anni fa esatti, la mattina del 9 maggio 1978, si consumava l’ultimo atto di quello che fu non soltanto il più importante delitto politico del novecento italiano bensì un vero e proprio attentato all’indipendenza ed alla sovranità del nostro Paese, ossia un’inedita forma di colpo di Stato mascherato da atto di terrorismo pseudo-rivoluzionario 1. Col rapimento e […]

AFFIDO CONDIVISO E MANTENIMENTO DIRETTO DEI FIGLI DA PARTE DEI GENITORI

Brevi riflessioni sull’ordinanza dell’11.04.2017, Tribunale di BRINDISI Commento a cura di Angela Dell’Aquila* “Se entrambi i genitori manifestano il principio dell’affido condiviso, con una distribuzione sostanzialmente paritaria dei tempi di permanenza, il Tribunale ben può disporre l’affidamento condiviso ad entrambi i genitori, con l’ulteriore possibilità per i figli minori di essere domiciliati presso entrambi i genitori.” Il caso: […]

Il REATO DI MINACCIA ATTRAVERSO L’USO DEI SOCIAL NETWORK

Il Tribunale Penale di Roma assolve un attivista politico che aveva violentemente polemizzato con un membro del Parlamento italiano. Commento a cura dell’avv. Chiara Conte In via generale, la polemica politica sobillata attraverso la diffusione di messaggi sui social network dal carattere minatorio o diffamatorio può spesso risultare astrattamente idonea ad integrare i presupposti di una condotta penalmente […]

IL TRADIZIONALE SISTEMA DI “TUTELA REALE” APPLICATO AL LICENZIAMENTO DISCIPLINARE DEL LAVORATORE

In tema di licenziamento disciplinare del lavoratore-apprendista, il Tribunale di Bari ha ribadito i presupposti indefettibili affinchè possa legittimamente essere irrogata la più grave forma di provvedimento sanzionatorio a carico del prestatore di lavoro: diritto al contraddittorio, necessità di ascoltare previamente le giustificazioni del lavoratore, tempestività della sanzione. Nella fattispecie in esame, è stato accertato che l’azienda datrice […]