STOP ALLE BOLLETTE PAZZE: IL TRIBUNALE DI BARI ANNULLA UNA FATTURA DI 5.000 EURO PER CONGUAGLI SU CONSUMI DI GAS DOMESTICO.

E’ tristemente nota quella prassi osservata da molte compagnie erogatrici di servizi (acqua, luce, gas, ecc.) di emettere periodicamente delle fatture a conguaglio per grossi importi, senza seguire le necessarie metolodogie di trasparenza che consentano al consumatore di verificare compiutamente l’origine e la natura degli addebiti. Nella fattispecie in esame, un utente pugliese del servizio di gas erogato […]

NULLI I CONTRATTI DI FINANZA DERIVATA STIPULATI DAL COMUNE DI TURI

Con sentenza n. 5453/2018, pubblicata il 31 dicembre 2018, il Tribunale Civile di Bari ha dichiarato la nullità di una operazione in derivati finanziari interest ratw swap di tipo collar che vedeva vincolato il Comune pugliese di Turi. Nella fattispecie, il giudice monocratico della IV^ sez. civile, dott.ssa Rosanna Angarano, ha ravvisato gli estremi per pronunciare una nullità […]

IL DIRITTO ALLA CONSEGNA DEI DOCUMENTI BANCARI E’ INTANGIBILE

Con la sentenza in commento, il Tribunale Civile di Bari ha ribadito l’intangibilità del diritto di ogni cliente di una banca ad ottenere in qualsiasi momento  la consegna – entro 90 giorni dalla sua richiesta – della documentazione cartacea firmata all’atto di avviare un rapporto contrattuale con l’istituto, come sancito dall’art. 119, quarto comma, del Testo Unico Bancario […]

ANCHE IL TRIBUNALE DI ROMA OPTA PER L’AFFIDO PARITETICO DEI MINORI

Anche il Tribunale di Roma si uniforma al diffuso orientamento giurisprudenziale già sposato da diversi Tribunali italiani che punta a rimuovere la prassi del “collocamento prevalente” dei figli minori presso la madre e ad affermare il principio di perfetta bi-genitorialità nel regime di affido. Al contempo, il Tribunale capitolino si esprime a favore del principio del “mantenimento diretto” […]

40 ANNI DALLA MORTE DI MORO. Un colpo di Stato che assoggettò per sempre la Repubblica Italiana.

40 anni fa esatti, la mattina del 9 maggio 1978, si consumava l’ultimo atto di quello che fu non soltanto il più importante delitto politico del novecento italiano bensì un vero e proprio attentato all’indipendenza ed alla sovranità del nostro Paese, ossia un’inedita forma di colpo di Stato mascherato da atto di terrorismo pseudo-rivoluzionario 1. Col rapimento e […]